Ultimissime sulle Pensioni oggi: in arrivo i conguagli Inps

Ultimissime sulle Pensioni oggi: in arrivo i conguagli Inps

Buongiorno Gruppo Pensionati! La fine dell’anno si avvicina e come sempre si tirano le somme su com’è andato l’anno appena passato. Ma non siete i soli a tirare le somme, anche l’Inps tirerà le somme facendo i conti con le Pensioni erogate nel corso dell’anno, andando ad apportare i dovuti conguagli in base alla variazione Istat. Si tratta di conguagli che l’Inps andrà ad applicare con il pagamento delle Pensioni a partire dal prossimo Gennaio 2020.

Ultimissime sulle Pensioni oggi: come funziona la rivalutazione

Per l’anno in corso, l’Inps ha rivalutato le Pensioni dell’1,1% ma si tratta solamente di un dato provvisorio che necessita di una conferma da parte dell’Istat, conferma che verrà pubblicata a brevissimo sulla Gazzetta Ufficiale. La rivalutazione delle Pensioni permette di adeguare l’importo dell’assegno pensionistico al costo della vita in modo da mantenere inalterato il potere di acquisto delle Pensioni. L’Inps adegua l’importo degli assegni pensionistici e delle prestazioni previdenziali che eroga basandosi su una stima della variazione dell’indice dei prezzi di consumo che gli viene fornito dall’Istat. Verso fine anno, solitamente a Dicembre di ogni anno, l’Inps emana una circolare in cui definisce, in via previsionale, quale sarà l’adeguamento per l’anno successivo e provvederà all’adeguamento già con il pagamento della Pensione di Gennaio. Dal momento in cui si tratta di una previsione, in un secondo momento è necessario un controllo approfondito che confermi o che vada a rivedere il tasso di inflazione sulla base dei dati reali. Anche questa conferma sarà resa nota a Dicembre per poi applicare gli adeguamenti a partire da Gennaio dell’anno successivo. Se l’inflazione è cresciuta di meno di quanto previsto, ai Pensionati verrà trattenuto l’importo ricevuto in più dalla Pensione e quindi si vedranno accreditare un importo più basso. Se invece l’inflazione è cresciuta di più rispetto alle stime, sarà l’Inps ad accreditare, con la Pensione di Gennaio, dei soldi in più ai Pensionati.

Ultimissime sulle Pensioni oggi: come funziona l’adeguamento degli assegni pensionistici

Secondo gli esperti non ci saranno grossi cambiamenti con le Pensioni erogate nel corso del 2019 in quanto l’indice di inflazione dovrebbe essere confermato all’1,1%, confermando quindi la stima effettuata dall’Inps. I problemi potrebbero nascere nel 2020 in quanto la previsione di crescita dei prezzi al consumo fornita dal Ministero dell’Economia è dello 0,60%. La variazione però potrebbe risultare ancora più bassa, probabilmente di uno 0,40%. Questa variazione minima, riportata sulla rivalutazione delle Pensioni, comporterebbe un incremento annuo di circa tre Euro lordi ad assegno medio mensile e di soli due Euro lordi annui per le Pensioni minime. A questo proposito, il nuovo Governo giallo-rosso sta cercando di mettere a punto una serie di emendamenti da inserire nel capitolo Pensioni per innalzare il livello delle rivalutazioni delle Pensioni più basse. L’idea è di estendere la platea dei beneficiari fino a coloro che percepiscono cinque volte il trattamento minimo e quindi fino ai 2.500 Euro mensili di Pensione. Attualmente a questa platea di Pensionati viene riconosciuta una rivalutazione del 77%. Tutto dipenderà dalle risorse che il Governo riuscirà a trovare nel corso dell’anno.

You Might Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *