Notizie Pensioni ultima ora: metà dei Pensionati non ha mai versato contributi

Notizie Pensioni ultima ora: metà dei Pensionati non ha mai versato contributi

Il sistema previdenziale nel nostro Paese sembra in crisi e lo conferma anche il Governo con la Manovra Finanziaria 2020: nessun riferimento ai Pensionati quando invece c’è una grande necessità di riformare completamente il sistema pensionistico. La spesa pensionistica appare sotto controllo ma allora come mai non ci sono le risorse da destinare ai Pensionati? Cerchiamo di capirlo insieme.

Notizie Pensioni ultima ora: lo studio che fa chiarezza

Il problema in Italia non è la spesa pensionistica ma quella assistenziale. Parliamo quindi di Pensioni di invalidità, Pensioni sociali, indennità di accompagnamento. La spesa assistenziale pesa tantissimo sulle casse dell’Inps. A fare chiarezza sulla situazione delle prestazioni pensionistiche in Italia ci ha pensato il Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali di Roma. Il Centro Studi, al suo settimo rapporto redatto dalla rigorosa rilevazione dei dati dei bilanci consultivi degli Enti di Previdenza, illustra puntualmente gli andamenti della spesa pensionistica in Italia, delle entrate contributive e dei saldi delle differenti gestioni pubbliche e privatizzate che compongo il sistema pensionistico obbligatorio nel nostro Paese.

Notizie Pensioni ultima ora: cosa emerge dallo studio

Di seguito riportiamo quanto emerso dallo studio:

  • -La spesa pensionistica in Italia risulta sotto controllo: nel 2018 aveva raggiunto i 225.593 miliardi di Euro (contro i 220.843 miliardi di Euro nel 2017). Insostenibile invece la spesa assistenziale, in continua crescita, arrivata a 105.666 miliardi di Euro nel 2018, registrando un tasso di crescita annuo dal 2008 ad oggi del 4,30%;
  • -Su 16 milioni di Pensionati circa la metà è totalmente a carico dello Stato tramite prestazioni assistenziali o sussidi (Pensione sociale circa 800mila Pensionati, il 5,12%). Si tratta di Pensionati che non hanno mai versati i contributi e nemmeno le imposte dirette e che, di fatto, pesano sul sistema pensionistico italiano. Altri 2,9 milioni di Pensionati beneficiano invece dell’integrazione al minimo, pari a 513 Euro al mese. Si tratta di Pensionati che in 67 anni di vita (età di raggiungimento della Pensione) non hanno neppure 15/17 anni di contributi versati;
  • -Pensioni di guerra: sono oltre 160mila i Pensionati che prendono la Pensione di Guerra relativa al conflitto del 1945 e che oggi vanno a beneficiare gli eredi. Alle Pensioni di Guerra vanno aggiunte anche le Pensioni di invalidità, con accompagnamento o meno, e tutte le Pensioni di Reversibilità;
  • -Pensione di Cittadinanza: sono circa 800mila Pensionati (il 5%) che ricevono mensilmente la Pensione di Cittadinanza. Si tratta di persone che si trovano in una situazione uguale a quella precedente ma che per Legge prendono la maggiorazione sociale di 630 Euro al mese.

Ultime notizie Pensioni: benedetto sussidio

Di fatto il 28,30% dei Pensionati in Italia beneficia di un sussidio, percepisce una prestazione pensionistica e assistenziale senza aver mai versato i contributi necessari. Nessuna tassa pagata e nessun contributo versato per ben 67 anni! Non si tratta quindi di un’ingiustizia sociale, ma di Pensionati che beneficiano di una Pensione senza realmente “aversela guadagnata” e questo purtroppo va a discapito di chi ha lavorato onestamente una vita versando i contributi e pagando tutte le tasse! Per qualsiasi chiarimento potete consultare lo studio cliccando qui.

You Might Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *