Notizie Pensioni ultima ora: errori di calcolo nella Pensione di Gennaio 2020

Notizie Pensioni ultima ora: errori di calcolo nella Pensione di Gennaio 2020

Almeno 100mila Pensionati hanno ricevuto a Gennaio 2020 un assegno pensionistico più basso di quanto previsto. Alla base ci sarebbe un errore di calcolo da parte dell’Inps.

Notizie Pensioni ultima ora: l’Inps ha ammesso di aver commesso l’errore

Nei giorni scorsi l’Inps ha ammesso di aver erroneamente sbagliato il calcolo delle prestazioni pensionistiche di Gennaio 2020 ed ha provveduto a tranquillizzare tutti i Pensionati, facendo loro presente che c’è l’intenzione di rimediare all’errore di calcolo nei prossimi versamenti. L’Inps ha tentato di minimizzare quanto accaduto parlando di una sottrazione per errore di qualche decina di Euro ma alcuni Pensionati si sono visti sul cedolino dei conguagli a debito da rinnovo variabili dai 60 ai 300 Euro circa in meno. Si tratta di conguagli non dovuti all’Inps, erroneamente calcolati e trattenuti. Al momento le varie sedi dell’Istituto stanno aspettando istruzioni dalla Direzione Generale su come effettuare il rimborso delle trattenute indebitamente prelevate dalle Pensioni.

Notizie Pensioni ultima ora: quali sono le Pensioni coinvolte nell’errore di calcolo Inps

Secondo le notizie Pensioni ultima ora gli ammanchi sarebbero pesanti su diversi assegni pensionistici. Ammanchi che sono stati segnalati ai vari Caf e Sindacati prevalentemente nelle Regioni del Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Umbria. Le Pensioni coinvolte hanno per la maggior parte un importo mensile che va dai 1.400 Euro ai 2.000 Euro. La riduzione dell’assegno pensionistico è dovuta al fatto che il Bonus Poletti (l’aumento previsto dal Governo Renzi) è stato annullato per sbaglio, sopprimendo così il conguaglio del 2020, che doveva invece prevedere l’aumento del 2019. Di fatto, come ha spiegato successivamente l’Inps, sono le Pensioni oggetto di una sentenza della Corte Costituzionale che aveva dichiarato illegittimo il blocco della rivalutazione per alcuni assegni e per questo era stato ricalcolato.

Ultimissime sulle Pensioni oggi: quando l’Inps provvederà a restituire le somme dovute

L’Inps provvederà a restituire le somme indebitamente trattenute a Gennaio 2020 nei prossimi mesi, probabilmente nei mesi di Marzo o Aprile. Non c’è la necessità di presentare alcuna specifica richiesta all’Istituto, sarà l’Inps stesso a ripristinare il pagamento dell’importo corretto e a restituire quanto indebitamente trattenuto nella mensilità di Gennaio 2020.

Precisiamo che non tutte le Pensioni di Gennaio con un importo più basso di quello atteso sono frutto di un errore di calcolo da parte dell’Inps: nell’ultimo cedolino della Pensione c’è stato il conguaglio di fine anno e questo può avere inciso in modo positivo o negativo sugli importi di Gennaio.

Ultimissime sulle Pensioni oggi: cosa fare per accelerare i tempi di restituzione

Per tutti coloro che avessero riscontrato anomalie sull’assegno pensionistico di Gennaio 2020, consigliamo di rivolgersi ai vari uffici di Caf, Patronati e Sindacati per segnalare, attraverso il loro supporto e la loro assistenza, il vostro caso specifico alla sede territoriale Inps competente. In questo modo avrete la possibilità di accorciare i tempi per la restituzione di quanto vi è stato indebitamente trattenuto.

You Might Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *