Finanziamenti Pensionati: quando è obbligatoria l’assicurazione

Finanziamenti Pensionati: quando è obbligatoria l’assicurazione

Buongiorno Gruppo Pensionati! Quando si stipula un finanziamento è possibile stipulare una polizza assicurativa a copertura del prestito. Andiamo a vedere insieme quando è obbligatoria e quando invece è facoltativa, ossia quando siete voi a scegliere se la volete in aggiunta al prestito oppure no.

Finanziamenti Pensionati: le tipologie di assicurazioni

Esistono due diverse tipologie di assicurazioni che si possono applicare al prestito:

  • -CPI (Credit Protection Insurance): sono le polizze a copertura del credito. Servono a tutelare la Banca o l’Istituto di Credito dal rischio di insolvenza del Cliente. Allo stesso tempo però tutelano anche il Pensionato e i suoi familiari. In caso di decesso del Pensionato intestatario del prestito, l’assicurazione provvede alla completa e anticipata estinzione del Prestito.
  • -Assicurazioni accessorie: vengono sempre vendute in associazione alla Polizza copertura del credito. Possono consentire al Cliente, per esempio, di saltare il pagamento di una o più rate, stabilite nel contratto, in un momento di difficoltà economica del Pensionato.

Assicurazione sui Prestiti Pensionati: quando è obbligatoria e quando è facoltativa

La copertura assicurativa sui Prestiti è facoltativa quando si stipula un Prestito Personale. In ogni caso è discrezione della Banca o dell’Istituto di Credito richiederla come condizione indispensabile per il buon fine della pratica. Ad esempio, quando l’importo richiesto del Prestito Personale è molto elevato o quando il Pensionato è considerato un soggetto a rischio a causa di segnalazioni come Cattivo Pagatore avvenute in passato o quando ha altri impegni finanziari in corso e non è garantito il pagamento puntuale delle rate ogni mese.

La copertura assicurativa sui Prestiti è obbligatoria quando si stipula un finanziamento tramite Cessione del Quinto della Pensione. Con la Cessione del Quinto della Pensione, il Pensionato è obbligato per Legge a stipulare un’Assicurazione Rischio Vita che andrà ad estinguere anticipatamente il debito in caso di premorienza del Pensionato stesso, senza ricadere sugli eredi e familiari.

Nel caso della Cessione del Quinto della Pensione, in cui la copertura assicurativa è prevista come condizione necessaria all’erogazione, il suo costo deve essere incluso nel TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale). Il suo valore in percentuale indica il costo complessivo del finanziamento.

Prestiti Pensionati: i vantaggi della copertura assicurativa

Il Cliente che decide di stipulare una copertura assicurativa sul prestito, sarà sicuramente avvantaggiato rispetto a chi non lo fa. Il rischio di essere segnalato come Cattivo Pagatore in caso di difficoltà a pagare le rate, viene meno quindi il Pensionato è più tutelato e riesce in questo modo ad onorare comunque gli obblighi assunti con la Banca o con l’Istituto di Credito che gli ha erogato il finanziamento.

Il pagamento dell’Assicurazione può avvenire in un’unica soluzione, all’inizio del finanziamento, oppure con una quota mensile che si andrà a sommare all’importo della rata mensile del Prestito.

Nel caso in cui il Pensionato decida di estinguere anticipatamente il finanziamento, avrà la possibilità di chiedere il rimborso del premio per il periodo non goduto.

You Might Also Like

One Reply to “Finanziamenti Pensionati: quando è obbligatoria l’assicurazione”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *