Calcolo Cessione del Quinto Inps: come fare e tassi

Calcolo Cessione del Quinto Inps: come fare e tassi

La Cessione del Quinto Inps è una tipologia di prestito dedicata ai Pensionati ed è rimborsabile attraverso un addebito automatico mensile che l’Inps effettua direttamente sulla Pensione. Questo addebito non può superare il quinto dell’importo mensile della Pensione. Ma andiamo a vedere insieme come fare il calcolo Cessione del Quinto Inps, i documenti richiesti, come istruire la pratica e quali Pensioni sono cedibili.

Come si calcola la rata della Cessione del Quinto Inps

La Cessione del Quinto della Pensione è regolamentata dalla Legge n. 180 del 1950, la quale stabilisce che la durata massima del contratto di prestito non può superare i dieci anni ed è obbligatoria la copertura assicurativa Rischio Vita che andrà a coprire l’intero importo del debito residuo del prestito in caso di premorienza del Pensionato, senza ricadere sugli eredi e familiari. Sempre la Legge stabilisce che il Pensionato può cedere fino ad un quinto della Pensione stessa, al netto delle trattenute fiscali e previdenziali o di un pignoramento che può coesistere con la Cessione del Quinto Inps. Di conseguenza la rata sostenibile dal Pensionato dipende dall’importo della Pensione ricevuta. Per questo i trattamenti pensionistici integrati al minimo non possono essere avere accesso alla Cessione del Quinto della Pensione. Nel caso invece di titolari di più Pensioni cedibili della stessa gestione Pensionistica, il calcolo Cessione del Quinto Inps si effettua sul cumulo delle Pensioni percepite.

Cessione del Quinto Pensionati: documenti richiesti e iter lavorativo

Per un preventivo Cessione del Quinto Inps vi basterà essere muniti dei vostri documenti personali, carta di identità e codice fiscale, e dei vostri documenti di reddito, ultimo Cud e Modello Obis per i Pensionati del settore privato e ultimo Cud e ultimo cedolino per i Pensionati del settore pubblico. Una volta accettato il preventivo si passa alla seconda fase che prevede la richiesta della Dichiarazione di Quota Cedibile all’Inps. Il documento ufficiale che dichiara qual è la rata massima che potete sostenere in base al vostro reddito mensile. La richiesta quota cedibile Inps online attraverso le convenzioni stipulare con le varie Banche ed Istituti di Credito si fa tutto per via telematica risparmiando tempo e soprattutto velocizzando i tempi di lavorazione della pratica.

Cessione del Quinto Pensionati: chi può farla e chi no

Non tutte le Pensioni sono cedibili ai fini della Cessione del Quinto della Pensione.

La Legge stabilisce che siano cedibili:

  • -Le Pensioni e le indennità sostitutive delle stesse;
  • -Gli assegni equivalenti a carico di speciali casse di previdenza;
  • -Le Pensioni e gli assegni di invalidità e di vecchiaia corrisposti dall’Inps;
  • -Gli assegni vitalizi e i capitali a carico di istituti di fondi in dipendenza del rapporto di lavoro;
  • -Le Pensioni di anzianità, inabilità e i trattamenti privilegiati di invalidità e inabilità.

La Legge stabilisce che non siano cedibili:

  • -Le Pensioni e gli assegni sociali;
  • -I trattamenti di invalidità civile;
  • -L’assegno mensile di accompagnamento per l’assistenza personale e continuativa ai Pensionati di inabilità;
  • -Gli assegni di sostegno al reddito: VOCRED, VOCOOP, VOESO e la Pensione di Cittadinanza;
  • -Gli assegni al nucleo familiare;
  • -Le Pensioni ai superstiti quando sono in pagamento quote di contitolarità.

Ecco i tassi del quarto trimestre 2019

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Dipartimento del Tesoro, ha indicato con il Decreto del 24 Settembre 2019, i TEGM, ossia i tassi effettivi globali medi praticati dalle Banche e dagli Intermediari Finanziari, rilevati da Banca d’Italia e in vigore dal 1° Ottobre 2019 al 31 Dicembre 2019. Cliccando qui trovate l’aggiornamento dei tassi.

You Might Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *